I nuovi trend #homedesign e #lifestyle scoperti a HOMI Milano

1024 718 Ines Mezzanotte
  • 0

 Trasformare il look di casa e cucina

in pochi step e minima spesa

 

Cosa ha scoperto Nicolina alla fiera della moda milanese di casa e cucina

 

Trend casalinghi HOMI Milano

 

I nuovi trend casalinghi sono particolarmente interessanti e Nicolina è andata a scoprirli all’HOMI di Milano lo scorso settembre. Non vediamo l’ora di condividere con voi le nostre scelte per questo inverno. Intanto proviamo a raccontarveli.

Immaginate un ambiente semplice, pulito ma che all’occhio risulta ricercato al tempo stesso: delicato e minimale ma caldo e accogliente. Arricchito da complementi semplici, materiali naturali e di riciclo, come bamboo, vetro, latta e legno. Reso perfetto dalle luci e da fragranze per la casa scelte con cura. 

Spesso il concetto “moda”, colleghiamo in modo immediato al settore dell’abbigliamento, contrariamente a quanto accade invece nel nord Europa, dove la moda e lo stile della casa sono da sempre un trend seguitissimo. Tuttavia nell’ultimo periodo è una tendenza che sta influenzando sempre di più anche noi italiani, le pagine Instagram e le bacheche di Pinterest che ruotano attorno l’home design creano sempre più coinvolgimento. Chissà che un giorno preferiremo investire più in accessori per la casa che in una nuova borsa…

 

La casa ideale nel 2019 e il black in cucina

 

La casa ideale nel 2019

 

Le tendenze che accompagnano il 2018 all’epilogo e inaugurano il 2019, forse proprio perché così semplici e prive di fronzoli, coinvolgono tanto. Sono sentite vicine al vivere quotidiano, di una ricercatezza genuina. Non necessariamente legate ad un design ricercato e costoso.

Al salone della moda milanese, della casa e della cucina, spopola l’attenzione per i dettagli che creano un’atmosfera calda ma minimalista. Il rinnovo della casa fatto a piccoli passi, fatto di piccoli oggetti disposti con creatività e gusto proprio. È considerevole l’interesse verso i materiali naturali, la riscoperta di colori e forme tradizionali, il richiamo orientale. 

Un allontanamento dalla plastica e derivati per avvicinarsi sempre più a colori pacati e rilassanti, tinte color cotto, color avana, corda, tutti i toni della terra che ci riportano a qualche decennio fa. Saranno accompagnate dal colore nero che ritroveremo in oggetti e utensili, che da buon minimalista, diventa protagonista nei casalinghi, facendosi largo tra i vecchi pregiudizi.

 

Piccoli dettagli casalinghi che possono fare la differenza

 

Oggetti creativi casalinghi

 

Tanti piccoli accessori che danno forma all’identità della casa e non vanno a cambiare l’arredo ma a completarlo: ciotole, candele, barattoli, contenitori in filo, ceste da arredo, porta riviste, piccoli oggetti che decorano mensole e angoli vuoti della casa rimanendo funzionali. Se nelle case c’è sempre meno spazio, si tende ad ottimizzare quello che c’è scegliendo oggetti funzionali d’utilizzo quotidiano semplici ma ricercati, che svolgano la duplice funzione arredo stiloso e uso pratico.

Le stoffe non svolgono più solo un ruolo funzionale, tovaglie, runner, plaid e cuscini rendono la casa soft e calda; piccole cose che cambiano il look dell’ambiente in maniera poco invasiva per il portafogli.

Anche la cucina si fa meno kitch, attenzione per accessori naturali, eco e al contempo esclusivi, come i taglieri in legno naturale la cui corteccia e i nodi rendono ogni pezzo unico.

Le ceramiche artistiche italiane che oltre la loro funzione fungono da arredo delizioso per la cucina, come oliere minimal effetto latta o biscottiere.

I contenitori da cucina in filo di ferro, che impattano poco ma arredano in modo speciale promettenti nel non passare presto di moda grazie alla loro semplicità.

La riscoperta di alcuni metodi della cucina tradizionale riporta alla luce casalinghi abbandonati come strumenti per cuocere pane o patate anche su fornello, a bassa temperatura.

L’oriente bussa alla porta e incuriosisce gli amanti della cucina, è un oriente prettamente giapponese, pulito e curato, sopratutto pregiato perché fatto di materiali poveri ma preziosi.

L’articolo da regalo perde quota se pensato come pura oggettistica e diventa funzionale, riutilizzabile, frutto di collaborazioni di più aziende che danno luce ad un regalo ad effetto wow fatto di due o più prodotti complementari, che lo rendono unico.

C’è quindi da aspettarsi un Natale innovativo, che cambia rotta e arriva con prodotti che non si impongono ma si fanno scegliere, che a prima vista non colpiscono per la componente colorata ma che vanno immaginati nella propria esperienza casalinga quotidiana e abbinati bene alla propria realtà. Così semplici da sembrare forse superflui ma che fanno invece la differenza in casa e cucina.

 

Qui il video dell’evento, se invece volete raccontarci qualche trend che avete notato scriveteci al nostro indirizzo mail

 

AUTORE

Ines Mezzanotte

Tutte le storie di: Ines Mezzanotte